Quando

Da Domenica 13 a Mercoledi 30 Maggio

Inaugurazione
Domenica 13 Maggio 2018, ore 18:00

Orari di apertura
da Lunedi a Venerdi: 19:00 - 23:00
Sabato e Domenica: 10:00 - 22:00

E' possibile prenotare visite guidate per gruppi e scolaresche fuori dagli orari di apertura scrivendo a info (at) binart.eu. Concorderemo insieme un appuntamento che incroci la disponibilità di guide e visitatori.

ingresso libero

Dove

c/o CSOA Forte Prenestino, via Federico Delpino, 00171 - Roma.

crocothemes.net

Chi

MIAI/MusIF

Il "Museo Interattivo di Archeologia Informatica" (MIAI) di Cosenza e il "Museo dell'Informatica Funzionante" (MusIF) di Palazzolo Acreide sono due progetti nati indipendentemente all'inizio degli anni zero. Dopo essere venuti a conoscenza gli uni degli altri e aver fatto amicizia, i ricercatori di entrambe le strutture hanno iniziato a collaborare a sempre più stretto contatto, fino al punto che oggi considerano le due collezioni come due sedi - dislocate in Calabria e Sicilia - di un unico museo transregionale.

La collezione consiste di migliaia di reperti: centinaia di sistemi informatici, periferiche hardware di ogni genere e una nutrita biblioteca comprendente documentazione tecnica, manuali e letteratura scientifica. Tutto il nostro patrimonio è stato raccolto sul territorio (...e oltre!) nell'arco di più di tre lustri; il materiale viene restaurato con cura ed allestito nelle nostre sedi in una esposizione permanente, visitabile su prenotazione.

La nostra missione è quella di preservare i manufatti e le storie dell'era dell'informazione per le generazioni future.

L'elaboratore elettronico - in ogni sua forma, dai vecchi, enormi mainframe fino ai recenti smartphone - è la protesi definitiva del cervello umano. Una straordinaria chiave di lettura del nostro tempo, particolarmente adatta per ripercorrere la storia della vertiginosa evoluzione tecnico-scientifica dell'ultimo secolo e a raccontare le vicende umane. Se è vero che il computer è lo strumento creativo predominante nella cultura moderna, è nelle memorie dei computer che occorre scavare per raccontare la storia recente dell'uomo.

Le nostre attività vanno dall'organizzazione di mostre temporanee allo studio e la realizzazione di ricostruzioni storiche, all'organizzazione di corsi di formazione, passando per l'allestimento di set, fino al recupero di dati da media obsoleti.

Tutto ciò è possibile solo grazie alle donazioni di amici e simpatizzanti ed al lavoro volontario di specialisti e appassionati. Ad oggi, le due strutture continuano a funzionare in armonia e con continuità senza il supporto economico di alcuna istituzione pubblica.

AvANa

"Av.A.Na - Avvisi Ai Naviganti" non è un progetto, piuttosto un processo collettivo di autoapprendimento. Persegue e promuove un approccio critico e consapevole alle tecnologie. Non fa corsi e non insegna nulla; piuttosto, è lo spazio e il tempo nel quale scambiare saperi e conoscenze, ricercando il piacere dell'orizzontalità. AvANa è un modo per schiaffeggiare le solitudini individuali, cercando di evolverle in un delirio collettivo.

Il delirio collettivo nasce all'inizio degli anni '90 con la BBS al CSOA Forte Prenestino, ma da subito, nei sotterranei dello stesso Forte, nella "Sala Macchine" la sperimentazione con le nuove tecnologie porterà a collaborazioni sorprendenti e risvolti anche artistici imprevisti.

La storia di AvANa si intreccia con quella di progetti come Luther Blisset, copyleft, noCopyright, con la genesi della musica techno, con gli hacklab e tecnofolli di ogni genere. È prorpio durante l'organizzazione del primo HackMeeting, nel 1998, che AvANa verrà in contatto con le realtà che daranno vita, tra le altre cose, anche ai musei MusIF e MIAI.

CSOA Forte Prenestino

Il C.S.O.A. Forte Prenestino è un centro sociale autogestito, occupato dal primo maggio 1986. L'occupazione del Forte - un complesso militare abbandonato del XIX secolo - avvenuta durante la terza "Festa del Non Lavoro", ha raccolto il desiderio di riappropriazione degli abitanti del quartiere, la necessità di contrastare l'espansione delle istituzioni clericali in zona, il bisogno di un nuovi luoghi di organizzazione con la repressione delle lotte operaie e la ricerca di spazi d'espressione per le nuove correnti artistiche, tra cui il Punk, ma non solo.

Attraversato da migliaia di persone nel corso dei 32 anni di occupazione, ha visto nascere al suo interno decine di collettivi, oltre che iniziative e festival, tra cui "Crack - Fumetti Dirompenti - Festival Internazionale di arti disegnate e stampate".

Da sempre le esperienze artistiche e underground hanno trovato terreno fertile e umidità per crescere nei sotterranei del Forte Prenestino, ambiente adatto anche a sconvolgere in maniera sempre nuova e psichedelica il funzionamento dei nuovi prodotti tecnologici.Nel 2000 il Forte Prenestino ha ospitato il terzo HackMeeting italiano.

Contatti

MIAI

Museo Interattivo di Archeologia Informatica

Associazione Culturale "Verde Binario"
Via Vittorio Accattatis n. 4 - Cosenza (CS)   (Mappa)
Aperto ogni mercoledi dalle 19:00 alle 21:00

Riferimenti Online:
Sito web: http://www.verdebinario.org
E-mail: info (at) verdebinario.org
Social: Facebook   Twitter   Instagram

MusIF

Museo dell'Informatica Funzionante

Associazione Culturale "Freaknet"
Via Carnevale n. 17 - Palazzolo Acreide (SR)   (Mappa)
Aperto ogni mercoledi dalle 15:30 alle 18:30

Riferimenti Online:
Sito web: http://museo.freaknet.org
E-mail: museo (at) freaknet.org
Social: Facebook   Twitter   Instagram

AvANa.net

Avvisi Ai Naviganti

c/o CSOA Forte Prenestino
Via Federico Delpino - Centocelle - Roma   (Mappa)

Riferimenti Online:
Sito web: https://avana.forteprenestino.net
E-mail: avana-prog-forte (at) autistici.org

CSOA Forte Prenestino

Centro Sociale Occupato Autogestito

Via Federico Delpino - Centocelle - Roma   (Mappa)

Riferimenti Online:
Sito web: https://www.forteprenestino.net
E-mail: segreteria (at) forteprenestino.net
Telefono: +39 0621807855
Social: Facebook   Instagram